Sfratti&canoni di locazione…

Da che ricordi, il giovedì santo si annuvola sempre di pomeriggio.

Va bè…
Era giusto un modo per iniziare!

Ho sonno! Tanto sonno!
Sarà meglio farsi un caffè e cominciare a godersi seriamente il pomeriggio!
(In realtà c’avrei da lavorare, ma neppure tanta voglia di farlo! 😛 …Mò vediamo!)

Ti vorrei un attimo redarguire, caro blog… O forse dovrei redarguire me (che sono una distrattona di prim’ordine)… :/
Ieri vado con il www…e… la triste scoperta! Non c’eri più mio blog! O.O
In un attimo mi è passato in mente un flusso di emozioni, quelle che da anni ti racconto ormai… Ho pensato “Cacchio-cacchio!! Ho perso tutto!!”
E quindi parte d’obbligo la chiamata con gli occhi strabuzzati al marito ingegnereaggiustatutto (e sfruttiamole le conoscenze, no?! :P)
Sostanzialmente mi ero scordata di pagarti l’affitto, caro blog, mio! Ti avevano sfrattato a mia insaputa! Meglio, io avrei dovuto saperlo se tutte quelle allerte di pagamento non fossero finite in spam! :/
Ma te lo figuri tu, ad essere sfrattato quando la tua ‘mamma’ è un legale? Naaaah! Sono qui per salvarti, figlio mio! (Non senza l’aiuto di papà ingegnere, però, perchè noi, da soli, non andiamo da nessuna parte!)
E così, ti abbiamo salvato e ripristinato!
Ti abbiamo pagato il canone e adesso stai di nuovo a casetta tua! Con tutti i tuoi arredi e le tue suppellettili raccolte qua è là, nella storia del nostro viaggio! 😀 Yuppiii! 😀