Olezzo di viole…Chiamate i pompieri!

E di telefonate ai vigili del fuoco ieri sera ne avrò fatte un paio…

Sconcertante!

Non soltanto lo sgradevole odore di monnezza, misto a quello di diossina, ma soprattutto il fatto che quando in Campania diventava caso mondiale, qui i roghi, le proteste, l’emergenza…Divampano, s’infervorano e incombono in sordina! Sconcertante!

Ieri sera seduti ad un tavolino a parlare di vacanze, tutti intenti a trovare un accordo su date, mete…rischiavamo un’intossicazione! …Non si capiva se ‘da profumo’, ‘da malaria’ o ‘da diossina’!

Dopo un pò abbiamo dovuto cambiare ‘location’ perchè si moriva davvero di puzzo!

Ma qualunque posto era impregnato dello stesso odore, il medesimo puzzo!

Ho fatto io stessa il 115 un paio di volte perchè i vigili del fuoco, sguinzagliati in tutta la Città, sembrava non potessero esser al corrente di ogni rogo…(Eppure lo sapevano già, per onor del vero, lo sapevano già, mi hanno rassicurata e promesso un arrivo immediato).

Tutto questo non avveniva -solo- in periferia, bensì nel salotto della mia martoriata e violentata Città!

Ci sta bene!

Non sono impazzita! Credo solo che ciascuno ha quel che si merita ed evidentemente noi ci meritiamo questo! E purtroppo ‘piange il giusto per il peccatore’ (paga le conseguenze anche chi non ha colpa)…
Il peccatore è chi continua a legittimare le porcate di questa amministrazione, (a livello locale), il giusto, senza presunzione, chi, come me, cerca, indipendentemente dal colore politico, di lasciare il mondo un pò migliore di come l’ha trovato!

E’ vergognoso! Eppure lui, dice che Roma è sporca!
Ma che vada a fanc***o! E scusate il turpiloquio a cui, sapete, non sono avvezza.

Ieri percorrevo il Viale delle Scienze (Via Ernesto Basile), sede della Cittadella Universitaria…Il Far West!
Era come un deserto, una steppa…Erba secca alta non so quanti centimetri, marciapiedi zeppi di sporcizia d’ogni sorta e sterpaglie…(per non considerare il suolo pubblico graziosamente occupato dagli abusivi -dinuovo!-) Praticamente invalicabile!

Questo senso di impotenza mi distrugge!

Tuffi nel passato! ;)

Ho dormito benissimo ‘sta notte!

Prima di addormentarmi, era tardissimo, ma ho premuto il tastino verde e…Tac! L’sms è partito! L’ultimo sms della giornata, quello per Andre…

Se ci fosse stato anche lui nel mio passato (è pur vero che c’è da 10 anni…quindi un pò di passato se lo cucca anche lui! ;)), sarebbe stato perfetto…
Certo, non avrei avuto tutti i miei racconti da fargli, quelli che ogni volta ci fanno respirare la sensazione di attraversarci fino nel profondo…
Ma chi lo sa cos’è ‘più perfetto’!
Intanto, posso dirvi che è eccezionale il mio passato e non cambierei una virgola, non penso mai alla mia vita ‘sliding doors‘, come due metro, una più veloce dell’altra che non mi permette di salire ed una lì, ferma per me ovvero l’una accanto all’altra, ma in marce di diversa direzione…
(Solo una volta, per la verità l’ho fatto, ad un solo proposito, ma oggi sono felice della porta che ho preso!).

Un tuffo nel passato.

Continua a leggere Tuffi nel passato! 😉

Potrei provare adesso io a infilarmi dentro a tutte le perline…

A volte mi prende!

Tipo un tic…Comincio a fare ‘gioielli’ finti! =)

Mi piace un sacco!
In assoluto, preferisco gli orecchini e ne avrò a centinaia, ma è più forte di me: non riesco a smettere di riciclare, reinventare, risistemare…perline di collane o bracciali rotti!
Mi piacciono quelli lunghi che pendono lungo il collo (da sempre ho un piccolo nomignolo cucitomi addosso da mia mamma e amorevolmente adottato da Andre…E’ giraffa, dicono che ho il collo lungo, ma non è uno sfottò -presa in giro- è un complimento e a me piace!), però adoro anche quelli a piccoli bottoncini come le perle o i turchesi (quelli veri però! ;D) che mi regalò Andr. Io li creo solo pendenti, più o meno lunghi.

Faccio spesso anche collane, le aggiusto per le amiche (o per la mamma di Andre che è una aficionada [se non altro perchè ne scassa -rompe- a ritmi incredibili! 😉 ].
Oggi me ne son fatta ben due (suscitando l’invidia di mia mamma e di Rò!).
Lunghe, estive, piene di palline colorate, una sull’azzurro, una sul rosa corallo…Quest’ ultima è la più bella! 😉

Sta sera siamo fuori a cena ed ovviamente non mancherò di sfoggiarne una! 😉
(E’ iniziato il lungo ponte ed è d’obbligo un superflacone di divertimento -tornerò a lavoro mercoledì pomeriggio…WoOoW! E tra l’altro settimana prossima lavorerò solo 2 giorni su 5…Ri-WoOoW!!-).

Buon divertimento a tutti voi, allora! 😉

Camposanto…

Non mi piace andare sulle tombe…

M’incupisce, non ne capisco il senso e la ritengo una egoistica prassi.

Mi sembra di tornare a lezione di letteratura, quando ne ‘ I Sepolcri’, ci leggevo il desiderio di Foscolo di un legame ancora attuale…

I cipressi mi stringono il collo fino a soffocarmi, più sono alti e magri, più mi stringono…Non ci vado mai.
(Penso che lui lo sappia e perciò non se la prenda! 😉 ).

Mi sono contraddetta però!
Sono stata sulla tomba del Papa… (uno ce n’è per me! 😉 )

Sono una di quella schiera che fece 12 ore di fila tutti stretti, sudati ed appiccicati (Roma quel giorno era una fila umana!) per portargli un saluto quando morì…

Una sensazione strana.

Chissà quanti turisti c’erano!
…Io non li sentivo, nè vedevo.
Rapita dalla mia preghiera, dal suo carisma che ancora esiste e si respira…

Io, gladiatrice!

In molti mi han detto: ‘Roma? Ci sarai stata mille volte…’

Non è un buon motivo per desistere!

Roma.

E non ci sono altre parole da aggiungere!
Con quell’aria particolare, di una signora di gran cultura, ma con lo spirito giovane, protesa al divertimento…

E le sue tante fontanelle d’acqua fresca per bagnartici la testa ed inzuppartici i piedi stanchi…

E le sue opere d’arte a portata di mano, i suoi mille volti d’ognidove del mondo…

Gladiatori, artisti di strada, ristoratori, mercanti di souvenir, vigili urbani e ferrovieri…

San pietrini, colonnato di Bernini…
Potrei montare anche domani sullo stesso aereo!

Random.

Winamp random mi passa mezzogiorno…

Sono qui, verso una meta.

L’altro giorno ho comprato un segnalibro per Andr, l’ho preso anche per me…
E’ l’immagine di una duna, una foto calda: l’arancio della sabbia e l’azzurro del cielo, sembra di percepire anche la leggera brezza che increspa i granelli!
Una frase: ‘quando c’è una meta, anche il deserto diventa strada‘…

A voi…Qualunque meta abbiate!

Un sabato da demoni ed una domenica da angeli…

Ariecchime qua!

Postumi di sonno che perdo da tre giorni, abbronzatura da turista/muratore, piedini a forma di birkenstock, qualche rughetta in più causa sorrisi abbondanti…

Lovely Rome!
(Lovely Dan!)

Eccezionale vacanzina! Non chiedetemi quanto ho camminato perchè neppure io so quanti km ho percorso! Questo post è solo di ‘ben trovati‘, presto vi racconto un pò delle mie vacanze romane! 😉