Spicchi di sole! Merenda golosa della domenica pomeriggio…

Ieri pomeriggio avevo proprio voglia di una merenda golosa, ma in casa non c’era nulla di poi così tanto buono…E’ una strategia in realtà: non tenere nulla in dispensa che possa alzare la soglia delle Kcal della giornata! La domenica però uno strappo ce lo si può concedere! Tenere in dispensa solo tè, fette biscottate integrali e fiocchi di mais non è certo un ostacolo…Ad una golosa non mancano di sicuro fantasia e abilità culinaria, così c’è voluto veramente poco, una mezz’ora circa perchè sfornassi degli spicchi di sole alla marmellata troppo, troppo buoni!
I miei cornettini sono veramente facili da preparare! La tecnica l’ho appresa da mio fratello, ma solo quella per la realizzazione in senso stretto perchè la ricetta dei cornettini di ieri non è proprio la sua…Lui fa proprio lo sfoglio di mano sua! Io invece ho solo preso una sfoglia Buitoni, l’ho tagliuzzata in tanti triangolini e c’ho messo dentro della marmellata! I suoi sono più buoni, ma anche i miei non sono male! Provare per credere!
Ah, miei amici cari, guardate che ho intenzione di prepararli venerdì -e alla nutella- per “l’inaugurazione” di camera mia!!

In farmacia

Cliente:- “un pacco di pane”.
Farmacista:- “come scusi?”
Cliente:- “un pacco di pane”.
La farmacista si “tramuta” (fa una brutta faccia!!) e pensa “o questa è una rapina o questo è folle e ora come me ne libero?”
Il cliente interviene a tranquillizzarla:- “si, quello per bambini celiaci!”
La farmacista tira un sospiro di sollievo, fa un sorriso, ringrazia il Signore e dice:- “ahhhhhhh! Glielo prendo subito!”

Certo che pure lei, oh! Non lo sa che vende pure il pane?! Mica le aveva chiesto una lattina di pasta abrasiva (per i palermitani: pasta BRASILE!)…Bastava fare un piccolo sforzo cerebrale e si evitava una diarrea certa!!

Palermo, notte bianca e festa democratica…Imbarazzo della scelta!

Che sabato ieri ragazzi!
Tuttoinunanotte…
Troppo!
Avremmo voluto goderci ogni spettacolo (tranne i Pooh!), ma era praticamente impossibile!
Allora abbiamo fatto qualche scelta…
La Città alle prese con la notte bianca…Siamo ancora pivelli! Vedessero a Roma cosa e come, soprattutto, organizzano!
La kermesse è stata inserita nel cartellone della Provincia in festa…(Ciascuno dica la sua, ma non qui! Quando si tratta di spettacoli e cultura, può averli imbastiti pure Avanti, ma io ci sono!).
Nel tardo pomeriggio, io&lozito decidiamo di andare a dare u
n’occhiata…Avevo intenzione di catturare qualche scatto qua e là…Arriviamo a piazza Castelnuovo che era splendida, senza neppure un’automobile (e mi chiedo perchè non sia sempre isola pedonale come accade in tutto il resto del mondo per le piazze più pregiate…), lì si stava ancora preparando il guinnes…Come che guinnes?! La CASSATA SICILIANA più grande del mondo: 850 Kg di bontà ad opera dei migliori pasticceri della Città e pensata da Gigi Mangia…Già! Come poteva chiamarsi uno che pensa di preparare una cassatona al centro della Città se non “Mangia”??!!
La vediamo “costruire”, si perchè era così grande che sembrava una pied a terre!
C’era una bolgia infernale! Una delle nostre solite calche, quelle in cui occorre pure la presenza della protezione civile perchè altrimenti sei fritto! Il palermitano è così: là dove c’è la distribuzione a gratis di qualcosa, qualunque cosa, dalle supposte di glicerina (che per carità, potrebbero avere la loro utilità), alla cosa più inutile (tipo chessò io “un copri suola delle scarpe”!) c’è lui…C’è il palermitano che si accalca, ammutta (spinge), si lamenta, suda e fa un puzzo d’ascelle infernale, s’infila, scavalca le transenne, fa incacchiare la tipa della protezione civile…Il palermitano, non ci sono altre definizioni!
Nonostante tutto questo io&lozito ce la facciamo a prendere la nostra fetta! …E che fetta! BUONISSIMA! Credetemi, eccellente! Tra i maestri pasticceri c’era Oscar, che in Città è un’istituzione.
Certo, alla fine della cassata, il buon senso della maggioranza dei palermitani è in coma diabetico perchè quasi nessuno ha la lungimiranza di cercarsi un cassonetto per i piattini sporchi…E chi aveva assunto appena appena della “metformina” per tenere a bada gli zuccheri e l’ha trovato il cassonetto, l’ha ridotto così…Bè…
Ma non c’era solo la cassatona, ragazzi!
C’era anche il “pomeriggio bianco” per i bambini con il teatrino dei pupi siciliani di Cuticchio: fantastico! Pupi artigianali troppo, troppo belli…Eccone alcuni!
Ma anche altri teatrini di marionette sparsi un pò d’ovunque
E poi RADIO 105…E’ troppo fico vedere le facce dei “personaggi” che al mattino ascolti in auto con “tutto esaurito”…Hanno allestito un tir/studio tutto di vetro e si poteva vedere all’interno!
Il lavoro della radio deve essere proprio divertente!Poi s’era fatta quasi ora di cena e la gente andava via, così ci siamo potuti godere le prove di qualche artista tipo Dolcenera…
Per il resto della serata però, in controtendenza, abbiamo scelto di andare alla “Festa Democratica” a goderci un’artista eccezionale: Paola Turci.
E’ molto brava! A me piace un sacco e poi alcune delle sue canzoni mi ricordano “gli inizi” con lo zito…Proprio il periodo in cui io&Andre ci siamo conosciuti, il rio, le prime volte al mare, i pomeriggi sullo scarabeo…
Ah! Dimenticavo! Al giardino inglese abbiamo pure incontrato Picone di “Ficarra&Picone”, che ci ha salutati allegramente e simpaticamente come sempre quando si incontrano in giro in Città!
Un sabato bestiale!

S.G.Q.P. –> Sono Grandi Questi Palermitani!!

Ieri sera, eravamo al solito posto, “all’appuntamento” (l’appuntamento con gli “amici nostri” per decidere che fare, dove andare…Come trascorrere la serata, insomma!)…
I miei occhi notano una cosa strana: un foglio A4, scritto con una matita colorata…
E va bè che è settembre e quando dico settembre dico tempo di scuola, recuperi&insufficienze, e va bè pure che “darebbe gli strumenti per recuperare” connota di una qualche ristretta credibilità il prof. in questione…Ma dico io, è forse un ossimoro “giovane insegnante in pensione”??

Maledetto taglierino!

Lo sa, lo sa che non deve usarlo…
E’ uno degli attrezzi più pericolosi del mondo secondo me, a farti saltare un polpastrello non ci mette che un nanosecondo: il taglierino.
Poi c’è gente particolarmente maldestra (e io sono una di quella!), che “fa danno per definizione”…Che è “fruciùna” (non ve lo so tradurre!! Chi mi aiuta?! Forza, aspetto suggerimento per far intendere ai miei amici nordici, che significa il nostrano “fruciùna”!!), che si fa male anche se gioca con una pallina morbidosa antistress…
Andrea lo sa che a me il taglierino fa paura…Ancor più del sangue (mi pare che vi ho parlato altre volte della mia “emofobia”, no?!) che si fa sgorgare a garganella quando si “fiddulìa tutto” (tagliuzza tutto il corpo e le membra!!) col taglierino…
Una telefonata ad ora di pranzo: Rò, mi porti il Katoxin?
Lì ho capito che si trattava di un misfatto…DEL misfatto…Lo apevo, me lo sentivo che si trattava del taglierino!
Si è fatto una bella ferita da taglio alla mano sinistra…Ci poteva “appizzare” (perdere) un pollice!
Ma come si fa? Dico io…
Lo sapeva benissimo che al proferire della parola “taglierino” mi sarei un pò, diciamo così, adirata!
E allora io, che nel tempo libero faccio la croce rossina, sono corsa a “leccare” le ferite…Al solo pensiero stavo svenendo, ho fatto la strada da casa mia a casa sua con la pressione massima a 70, credo! Poi arrivo lì e trovo i gradini della scala tutti a pois rossi…(Era in cantina e quindi tutta la rampa da giù a su era tipo scena di “Distretto di Polizia”…Ci mancava solo “Benvenuti” col luminol!!)…Vi lascio immaginare la scena pietosa: io bianca cadaverica tipo fantasma! Per fortuna la sua emorragia si era arrestata però, altrimenti sarebbe servito qualcuno per soccorrere la soccorritrice!
Il taglio non è molto grande, ma è profondo…
Riuscirò ad estorcergli un giuramento? Riuscirò a fargli dire che non userà più il taglierino??
Ne dubito fortemente!
Guarisci presto amore mio!
Tante coccole straspupazzose a te, anche se mi fai disperare!

Ah, volete sapere cosa stava facendo? Stava aprendo la pila del mio portatile per sostituirne le 8 pile che vi si trovano all’inteno…La batteria nuova costa troppo, allora il mio super ingegnoso ingegnere s’ingegna!!

Effetti indesiderati…

Si è mai sentito che sul foglietto illustrativo di un farmaco -che, badate, non è Viagra!!- antiossidante dei neuroni del sistema nervoso centrale e periferico, stia sritto: “sono stati segnalati sporadici casi di lieve eccitazione che regrediscono prontamente con la diminuzione della posologia”??
A me serve solo per la cervicale!!
(Mio Dio, sto a pezzi!)
…Penso che potrei vendere sottobanco i campioni che mi ha gentilmente regalato l’informatore!! =P

Texas

Ci penso da un pò, ma ogni volta rimando.
Ho un pò paura.
Oggi non posso far finta di nulla, proprio oggi che a due ore da un misfatto la barbara pratica è stata sospesa…
Il mio amico di penna non lo sento da un pò, da prima dell’estate.
Non mi va l’idea che sia stata la sua volta.
Dovrei accertarmene, ma non ci riesco! E’ un circolo da cui non so tirarmi fuori.