‘Tante cose’…

Ma tante cose che cosa??

Vi è mai capitato di sentir salutare due tipi e uno dice all’altro ‘tante cose!‘, magari stringendogli la mano?

Tante cose!

Il palermitano è proprio un mondo a sè, un universo misterioso! 😀
Da qualche altra parte nel mondo ci sarà, secondo voi, qualcheduno che si saluta dicendosi ‘tante cose!’?

Tante cose non è solo un saluto!
E’ un augurio, una manifestazione d’affetto!
Tante cose… belle, si presume!
[Ti auguro tante cose belle, per esteso!]

Il palermitano è criptico! C’è poco da fare!

Ma ce lo vedete un emiliano, un lombardo che si salutano dicendosi ‘tante cose!’?
Nah! Io proprio non me lo figuro!

Io&la carica umana…

Mi prendo una pausa!

Questa mattina (e si ringrazia la pioggia, special guest) ho liberato lo scrittoio dalle solite carte che accumulo durante tutta la settimana e ho continuato a leggere il libro che avevo iniziato ieri… Lo sto finendo! (Mi chiedo perchè con i manuali dell’università non ero altrettanto veloce! :D)
E’ un’edizione di circa 400 pagine, ma è molto interessante, almeno personalmente la sto trovando molto interessante.

Il diritto, si sa, è in continua evoluzione e occorre stargli dietro! C’è poco da fare! Ma, lo sapete già, mi piace molto studiare (a queste ‘condizioni’!), soprattutto quando le materie mi prendono e mi arrivano al cuore…

Ieri in studio abbiamo ricevuto una signora, non era da sola, aveva con sè una bimba di appena due annetti…
Mi ricordava Sofia, la mia Sofia!
Però la mia Sofia ha una faccia felice, è molto sveglia, intelligente, si esprime molto chiaramente, anzi, parla come se ne avesse 5 di annetti!
Quella bimba era altrettanto carina, con i suoi boccoletti lungo le guanciotte!
Non parlava affatto bene!
E mentre noi grandi facevamo discorsi da grandi e non avevamo mai pronunciato la parola ‘papà‘, lei porta la mano destra al cuoricino e comincia a dire: ‘papà mio, papà bello!’ (E non lo vede da mesi!)

La materia del contendere credo l’abbiate ormai chiara!

Mi arrivano dritte al cuore queste cose! Molto più che un ricorso al TAR o decreto ingiuntivo o un’espropriazione immobiliare!

Sto studiando la Legge 54 del 2006, è una novella alla normativa previgente in tema di ‘affidamento dei figli‘.
La legge in questione si compone di soli 5 articoli, ha costituito lo stesso una rivoluzione copernicana!
Disciplina le sorti dei minori figli di genitori che si separano, divorziano o smettono la convivenza di fatto.
Ha sancito il principio della pari dignità educativa, della eguaglianza di diritti e doveri tra i genitori nella separazione, nel divorzio e nella fine della famiglia di fatto. (Affidamento congiunto o condiviso).
I genitori sono finalmente posti sullo stesso piano di responsabilità e se prima la regola era quella della ‘monogenitorialità‘, oggi per fortuna è solo un’eccezione -sulla base di valutazioni specifiche del giudice- e la regola è diventata quella della ‘bigenitorialità‘, non si parlerà più del ‘genitore responsabile’ e di quello ‘del tempo libero’.
La bigenitorialità è un diritto, prima ancora di essere un diritto soggettivo, assoluto ed inviolabile del minore, come la legge lo consacra, è un diritto naturale, che viene prima della legge, che deriva dall’esistenza stessa del figlio!
Se la legge non può pretendere che i coniugi/conviventi restino insieme, può però pretendere che questi trovino un’intesa, un concorde progetto educativo, una unità educativa nell’interesse esclusivo dei figli, per la promozione ed attuazione del pieno sviluppo della loro personalità.
La soluzione ‘monogenitoriale’, alla quale la giurisprudenza si è lungamente attenuta, a mio avviso sterile e rigida, concetto da ‘dottrina capitalista‘, si è da sempre basata sull’idea di ‘assegnazione dei figli’ -come un pacco, come un mobile…- e di potere esclusivo su di essi. Essa non poteva che condurre, nei casi specifici, secondo me, al progressiovo deterioramento dei rapporti del minore con ‘l’altro’ genitore.
Si è mai curata della formazione, crescita equilibrata, corretta evoluzione psicologica del minore?
Preferisco di gran lunga il concetto -più socialista, direi!- dell’egalitarietà di diritti e doveri dei genitori!
Di sicuro la compresenza educativa dei genitori si mostra più utile e potrebbe escludere vuoti psicologici difficilmente colmabili.

Ti amo!

Era press’a poco quest’ora…

Stavo per mettere il mio zaino sulle spalle…

Di lì a poco la mia vita sarebbe cambiata!

Non lo sapevo ancora che avrei avuto la luna in un palmo di mano… Da quel momento, dieci anni fa, ogni momento!

E così ci conoscevamo, in un modo buffo! (Se solo ci penso!)
Un incontro buffo che sarebbe diventato un fortino pieno di preziosi…

(E ci metto un bel pò di parentesi tonde in questo post!!)

Amore mio, ti amo!*

*mi sa che proprio ‘ti amo’ non l’avevo scritto mai quissù!

Pausa pranzo!

Fa freddo da matti!

Tornando da lavoro ero così imbacuccata che mi si vedeva solo la striscia degli occhiali da sole!

Venerdì!
La settimana è volata via…
E’ stata una settimana intensa, bella!
Ho lavorato molto e ‘badato‘ tanto anche a noi… (‘Cuore che batte’! [Storia di un corazòn, Jova] E batte forte! :D)

Sono stata pochissimo al pc, mio caro blog! Pardonne moi!
Quante cose avrei voluto raccontarti!

Ho fame!
(A proposito di pausa pranzo!)
Ripensavo anche alla cena di ieri…
Chissà se, ovunque saremo, mi capiterà di tornare da studio, passare a prendere due panini ‘cà meusa‘, portarli a casa e trovare te per mangiarceli insieme, ridere e soffrire per lo strutto che ‘entra in circolo’ e passare una serata meravigliosa… Io&tu. (Punto!).

Mancherà forse la ‘tipologia di panino’, se la località non sarà poi così nostrana, ma tu ci sarai lo stesso, la nostra serata meravigliosa ci sarà lo stesso! Scaldarsi anche se fuori è tanto freddo, ci sarà lo stesso!

SICURO!

Sciopero dei ‘penalisti’…

Ironia della sorte!

Oggi, presenzio alla mia prima udienza penale… Oggi c’è lo sciopero dei penalisti!
Fossi stata una penalista, avrei aderito di sicuro!

Era una ‘udienza preliminare’
La trattazione è stata rimandata proprio per lo sciopero!
E’ stata breve, per lo più scritta, rinviata
(In moltissimi casi le udienze sono brevi o rinviate :/)

Controparte ha fatto una figura pessima: il GUP (Giudice Udienza Preliminare), gli ha chiesto se intendesse aderire allo sciopero, per decidere del rinvio… Lui ha detto ‘si’, deciso, ‘aderisco!’…
Il Gup s’è informato: ‘e perchè oggi scioperate?’… (Dubito che non lo sapesse!)
Controparte: ‘Contro una delibera…’
Il Gup: ‘Si, che delibera, intendo?’
Controparte: ‘Sarò sincero, non l’ho letta…’

Io: basita!

Ma vi pare un discorso serio?
Da ‘avvocato penalista’? …Che solo a pronunciarlo fa paura! 😉

Cosa fai lo sciopero a fare, se non sai neppure perchè?

(Che figura di mer*a!)

Glielo spiego io, che non sono certo iscritta alle Camere Penali, a controparte perchè oggi ha scioperato!
Le Camere Penali hanno protestato contro il ddl sul ‘Processo breve’ !

I penalisti palermitani (fiera!) hanno aderito in massa alla astensione dalle udienza (spero gl’altri con convinzione e coerenza!), oltre il 90% dei processi è stato rinviato e il bello è che la maggior parte degli imputati (i quali imputati avrebbero potuto opporsi e chiedere la trattazione dell’udienza) ha appoggiato lo sciopero!

Bah…

p.L. :)

Un improvviso odore di mare e di mandarini…

Un odore così forte da punzecchiarmi il naso (a me che sono allergica ai mandarini!)

Ero dietro queste mura di tufo, calde, che improgionano il sole e che ne lasciano passare anche l’odore, l’odore del sole…

Sotto i miei rayban un cielo ceruleo e il mare al di là delle mura.

Le cuffie nelle orecchie, Lorenzo che canta solo per me, una giornata di lavoro terminata e la mia prima UDIENZA PENALE nella borsa di cuoio che già comincia a scurirsi…

Ecco cos’era la cosa importante che dovevo fare!

Sempre sulla mia strada…
E ormai è speciale la mia strada!
Divido la mia vita in due, lo spartiacque è molto importante, una vera svolta!

La mia vita oggi è così: a. L. e p. L.*

La mia vita p. L. ha un sapore dolce, robusto, gustoso…

*ante lauream e post lauream!

Oggi!

Oggi è un giorno speciale! (Cioè oggi come ricorrenza, ma non proprio oggi ‘come numero’!)

Oggi si festeggia la ‘Conversione di S.Paolo’…

E’ una festa molto importante per i rover e le scolte…
S. Paolo è il loro patrono ed ogni anno tutti i clan si ritrovano per festeggiare l’evento, si organizza un pernottamento ‘di zona’ (cioè tutti i clan di una porzione di territorio, per noi Palermo e Piana degli Albanesi) grandioso, si fa strada e si gioca tutti insieme il primo fine settimana utile dopo il 25 di gennaio…
E’ uno degli eventi di clan più belli, secondo me!
Sarà perchè ci sono particolarmente affezionata…

Cadeva di 29 in quell’anno…

Di carta…

Sono di ritorno da una bella mangiata in pieno stile scout…

Il mio (anche se io sono momentaneamente in stand-by!) gruppo ha compiuto 15 anni e non si poteva non festeggiare con una bella mangiata comunitaria (mangiate dalle quali torni con il bottone dei jeans sfibbiato e la zip a metà!) dove ‘impasti‘ di tutto: lasagne+ pasta al forno+sasizza+patate al forno+…miliardi di altre cose+dolci, dolci&ancora dolci…
In compagnia di gente con cui hai percorso chilometri&chilometri…
Che fa sempre piacere incontrare, con cui c’è sempre qualcosa da ricordare!

Ho spartito un lovvi-caffè col mio zito ed ora c’ho una cosa da fare…

Sistemare le foto di carta!

Le prime stampe della Camilla: P E R F E T T E ! !

Nitide, robuste, profumate, luminose, definite…

Le mie foto stampate su carta Kodak… Satinate ed emozionate, anche emozionanti, proprio come piacciono a me!

Sembra che i soggetti escano dalla stampa, sembra che puoi toccarli, che puoi accarezzargli le guance o aggiustargli i capelli che maldestri, cadono sugli occhi!
E i paesaggi…In quelli marini sembra di respirare salsedine!
E i fiori… I girasoli della mia laurea… Sembra che arriverà un’ape da un momento all’altro!

La Camilla si merita proprio un bacino… E magari anche un regalino… Tipo un obiettivo nuovo?! 😀