Il buio, una casa, la luce. Questa non è un’esercitazione!

Ciao blog!
Ti ricordi di me?
Sono tua madre, la stessa che ti ha abbandonato.
Buio, sipario, sigla.
Facciamo una cosa, ci spremiamo per bene le meningi e mettiamo a punto “il progetto“?
Il progetto.
La butto lì, ma dietro c’è tutto un pensiero, un ragionamento, un lavoro. Ho scavato e spalato.
Non ho ancora finito, però!
Il succo è che la fase della vita in cui racconto di me e dei giorni che scandiscono la mia permanenza sul pianeta blu, non mi appartiene più!
Le vie erano, chiudere i battenti di una roba pending e in disuso, che però racchiude un bel pezzo di strada che ho percorso fino ad arrivare qua ovvero, quella roba, spogliarla e rivestirla.
Ho optato per spogliarla e rivestirla.
Il punto è che in questi mesi -anni- c’è stata un’evoluzione tale che ho una stratificazione di look, a cipolla proprio, addosso e quindi è complicato rivestirla!
Detto questo, voglio darti, oltre ad una nuova pelle, una nuova funzionalità, caro blog di mamma tua!
La mera pagina di diario non mi basta più o comunque. in questa nuova fase della vita, che per convenzione, d’ora in poi, chiameremo “questa non è un’esercitazione!“, non è quello che desidero riempire!
E’ fuori discussione che ogni traccia di noi, parla di noi e quindi, qualunque cosa ne farò di te, caro blog, sempre la R nel tondino, di “Roberta Registrato” resterà! Parlerò di me e di quello che mi capita, pure se ti darò la ricetta dei peperoni ripieni, per intenderci!
Spero mi arrivi quella ispirazione che cerco, perchè dismetterti non mi va proprio!
Adesso però ho da progettare l’arredamento di un bagno e devo proprio andare…
Come “quale bagno?”?!
Ma c’hai ragione sì, che c’hai ragione!
Ti manca un pezzo: abbiamo una casa NUOVA! Ed anche nostra!
E’, ovviamente, bellissima, oltre che piena di luce!
E luce fu.
[Inondate di luce, le cose appaiono chiare!]
#staytuned