La MarieKondo che c’è in me!

Ieri mi sono ritrovata a riordinare la cassetta delle viti di Andrea.

4 scompartimenti, 4 grandezze, viti e tasselli (che a Roma chiamano “stop”, anzi “stoppe”!).
Ho finito la prima e ne ho presa un’altra: ho alzato la posta, 8 scompartimenti, 8 tipi di viti e 8 di tasselli!
Mi sono fermata un attimo e mi sono detta “sono veramente malata o me lo vogliono far credere?“.
Ho avuto un mancamento al pensiero che non è solo quel malvagio di mio marito che, per portare acqua al suo mulino, insiste nel farmi credere che sia all’apice della mia sindrome e che presto la malattia degenererà al punto da travolgermi e innescarmi la reazione inversa e farmi diventare la persona più disordinata al mondo…
Dite che lo fa per spianarsi la strada e sguazzare, così, nel suo amato disordine?
Non sono malata, sono ordinata!
Quanto è bello il mondo in ordine?!
Quanto facilmente troviamo ciò che ci serve in una casa ordinata?
Quanto è più agevole ripulire una casa ordinata?
Basterebbe farsene persuasi e sperimentare, almeno una volta nella vita, i benefici dell’ordine, anche il più disordinato cronico, non ne potrebbe più fare a meno!
Come sai, caro blog, viviamo in questa nuova casa da due mesetti, va da sè che lavorando full time, resta libero solo il fine settimana e spesso, giusto in quei giorni, dobbiamo uscire per comperare roba per la casa e, per esempio, una visita all’ikea equivale a perderci il weekend tutto, lì!
Questo comporta che ancora proprio in ordine non lo siamo e io sto per crollare!
Dramma!
Devo darmi una mossa!
Ho deciso che devo mettere in ordine la cameretta!
La cameretta.
E’ una delle stanze più belle della casa, l’abbiamo chiamata la “stanza del sole” perchè ha due finestre bellissime e grandi dalle quali si può vedere tramontare il sole in tutte le declinazioni del suo colore e calore anche!
E’ una gamma di ambra, topazio e rubino che ogni sera mi mozza il fiato!
Ieri abbiamo finito di montare le tende, almeno la prima parte di esse!
Abbiamo predisposto dei rulli oscuranti a scomparsa, che verranno poi coperti da dei teli morbidi e il pensiero di vederli cadere soffici sul bordo delle imposte mi mette pace!
Sto già pensando a qualche progetto di arredo: un divano, un tavolo per me, i miei hobbies e i miei fiori, una cassettiera… Ho gli occhi a cuore! Poi te la mostro blog, intanto la disegno!

Quante cose inutili abbiamo?

Ciao blog!

Sono alle prese con la sistemazione della cameretta di CdS, anche perchè tra non molto ci saranno i primi ospiti…

(Si! La risposta è si! Nel Castello c’è anche una cameretta!)

Nei progetti c’è di sistemarla per bene, con il mio scrittoio, una libreria, un divano, total white, come piace a me, di modo che la luce possa riflettere a bomba, accarezzare le silhouette delle cose e renderle splendenti!

Nell’imminenza, invece c’è quantomeno di ripulirla e sgomberarla dagli scatoloni, che ancora la arredano!

Da quando ci siamo trasferiti, la stiamo usando come “magazzino”!! E’ tutto stipato lì, almeno quello che fin’ora non è servito o che non abbiamo ancora dove riporlo!

Nell’intraprendere questa opera maxima, caro blog, oltre che ad affinare alcune tecniche di pulizia e riordino avanzate, di cui via via, sto diventando cintura nera, mi sono resa conto di una cosa:

ma quante minchiate possiedo?

Non che non me ne fossi già accorta in sede di inscatolamento da trasloco, a casa vecchia, dove, per altro, sulla scorta della mia amata Marie Kondo, ho buttato via il mondo, ma adesso, a casa nuova ho la certezza e sto cercando la soluzione!

Io penso che le “cose”, se in eccesso, piuttosto che coadiuvarci a vivere una vita comoda, ci azzavorrino!

Mi sono fatta questa idea.

C’è della roba che neppure ricordiamo di avere, che non usiamo perchè ne abbiamo i pensili e i cassetti così pieni, da non vederla neanche e quello che sfugge all’occhio, difficilmente verrà fruito!

Questo meccanismo, ci appesantisce il cuore, oltre che il mobilio!
E’ molto più semplice avere meno cose, da sistemare, da scegliere, da conservare…

Il mio prossimo passo, magari quando casa sarà più o meno tutta in ordine e pulita, sarà “selezionare“!

E’ una promessa solenne che faccio a me, alla mia roba e a mio marito (che ancora impreca per tutte le cose inutili che gli ho fatto trasportare nel trasloco!).

Ho già preso l’abitudine di non conservare gli incarti di qualunque cosa entri in casa: nastri, veline, belle carte regalo, spaghi, chiudipacchi, stickers… BASTA!
Ciao, sono Roberta e non conservo più la carta da pacchi dal 10 di marzo.
Mi sto disintossicando!!

Il punto è che io ho una grande, grandissima -abnorme?- tendenza al riciclo e all’homemade e non va bene!

Terrò quello che realmente serve, posso farcela!

GoRobertaGo!

Estremo saluto

E’ normale sentirsi di fare un torto a un marito e pensare di dare al suo cuore i colpi di forbici che invece spettano ai propri capelli??

Sta notte mio marito ha dormito abbracciato ai miei capelli, ogni tanto, prima di addormentarsi, gli ha dato un bacio e quando sta mattina è uscito di casa, ha dato loro l’estremo saluto!

Più tardi taglio i capelli, caro blog! Questi 80 cm di spaghetti biondi, tac! Saltano!

E se anche ero convintissima e decisa di farlo, oggi quasi, quasi ci ripenso perchè mi pare di dare un dispiacere a my love! QUESTO NON E’ NORMALE! 😀

Io adoro le teste dai capelli corti e se in questi ultimi anni ho mollato la presa, è stato solo per amore! Aaaahhh l’amooore! Cosa non si fa per amore?!
Però devo dire che pestarseli nottetempo con i gomiti o ritrovarseli durante il giorno bloccati sotto a un’scella o pensare alle prossime vacanze al mare con orrore, manco è bello!

Ero partita da un taglio radicale alla Federica Pellegrini, passando per la testa di Victoria Beckam e Malika Ayane, poi ho ritrattato, ho pensato a Dianna Agron, ma non ero poi così sicura e allora il caschetto di Katie Holm, ma anche quello di Cameron Diaz non è male… Non lo so cavolo! Non lo so! E mi restano solo 5 ore per decidere! E poi, la frangia o niente frangia? Eccchepppalle!

Va bè, oh, non lo so come finirà più tardi! o.O

Mio marito li sa fare i regali! ;)

Che ve devo dì?

Evidentemente l’ho indottrinato bene a stò picciotto!
Fatto sta che è in escalation mio marito!

Ieri erano 4 mesetti esatti dall’OTTOTTOBRE… io gli ho regalato una bella pizza homehandmade e lui… Luuuiii…

Un pacchetto trattamento benessere per il capello che… CHE NON VEDO L’ORA DI ANDARMI A FARE!!

E’ una delle persone che meglio di tutte sa scegliere i regali giusti Andrea! Come fa? E’ pure più bravo di me! Cavolo, ce ne vuole!!
Il mio problema è che non riesco a regalare cose che non mi piacciono, pure se so che sono il desiderio supremo della persona a cui devo fare il regalo… Non ce la faccio! Se per me è una porcata, una porcata resta! Ecco perchè, per esempio, non riuscirò mai a regalare una borsa di Guess o un disco di Laura Pausini (e mentre scrivo il suo nome tocco ferro perchè porta sfiga solo a pensarla!).

Ok, ok, chiamo il salone e prenoto! 😉

La tivvù…

Se c’è una cosa che non mi manca affatto è la TV!

Forse non è mai capitata l’occasione di dirti, caro blog, che a BucoCasa non c’è la tv…
Ecco, te l’ho detto!

Io non ho mai guardato la tv in vita mia (ecco perchè ho visto i Goonies a 25 anni, ecco perchè canto le sigle dei cartoni, ma non ho idea di cosa parli la gran parte di essi, ecco perchè ho visto di fila tutti gli Indiana Jones un paio di anni fa, forse tre…) e devo dire che non avercela non mi sposta di nulla!

Guardiamo i film e le nostre serie preferite sul Mecchino… E ci basta! :)

E poi abbiamo un cinemino multisala proprio qui dietro che è una figata pazzesca andarci a piedi alla sera! 😀
(Mettici che con TRE adesso, c’abbiamo pure un cinema gratis a settimana ed è fatta!!)

Ma ti ricordi, caro blog, quando odiavo andare al cinema?
Quando tutti mi rimproveravano perchè facevo un casino assurdo, ridevo se non c’era da ridere, mi alzavo nel bel mezzo di una scena, disturbando tutti, per andare a cercare il tipo dei pop-corn…quando odiavo le Cipster??

Beh, ne sono cambiate di cose da allora! Altro che se ne sono cambiate!

Vado a girare il sugo per la cena di domani… Abbiamo due amici e, tornando domani tardi da lavoro, mi porto avanti… Faccio un sugo all’arrabbiata!
Avevo in mente un’altra cena, ma i ragazzi hanno qualche intolleranza… Rivisto tutto! Spero andrà bene! 😉

2011 ragioni per essere felici!

BUON ANNO BLOG!

BUON ANNO MONDO!

Quante cose ho già da raccontarvi di questo 2011 così piccino, ma che si presenta proprio bene! :)

…Come un carico di amici,
una scopina della befana,
una ciambella alla nutella,
una via del Corso,
una cena cinese,
un’eclissi di sole…

2011 ragioni per amare l’annetto ch’è già qui! 😉

Un’altra valigia!

Eccomi qua,
al mio secondo giorno di ferie di Natale, ancora nella bella e luccicante Roma…

Ancora per qualche ora.

Devo ancora preparare il mio trolley, ma ce la posso fare! 😉

Per la prima volta nella storia, non abbiamo aspettato di tornare dalla messa di mezzanotte…
Ci siamo scambiati prima i regali io&Andr!
E’ tradizione da anni, ormai, che apriamo i regalini al ritorno da messa (o comunque il 24, dopo pranzo, nel pomeriggio…), ma quest’anno era doveroso riporli sotto il BucoAlberello e scambiarceli a BucoCasa! 😉

E così è stato!

Abbiamo fatto una cosa buffissima: (anche quella per la prima volta!) siamo usciti insieme per andare a comprare i nostri regalini (gli unici che per altro compreremo quest’anno!)…
Arrivati al centro commerciale ci siam detti ‘al segnale, sparpagliatevi!‘ 😀 …E ci siam sparpagliati!
Che risate ad occultare i sacchetti per non dare alcun indizio, quando ci siamo incontrati poi!
E che risate ad impacchettare il regalo di Andre a BucoCasa, dove non ci si imbosca facilmente! 😉

Poi di corsa al cinema per vedere ‘The tourist’… con un ‘bonissimo‘ e rivalutato (da parte mia) Johnny Depp! 😛

Al ritorno… lo spacchettamento! :)

Troppe cose…

…Da dire!

Troppe!

Come essere frizzanti e presi del tutto dalla magica atmosfera del Natale,
come aver preso la nuova Moleskine per ‘l’anno che verrà’ e
aver scritto, per la prima volta, l’indirizzo di casa mia -proprio mia!-  su ‘in case of loss, please return to…’,
come aver avuto da festeggiare per una bella notizia, ieri sera,
come essere in ferie,
come aver già un bel gruzzoletto di amici qui in città,
come preparare il trolley per il next plane home,
come vedere Roma brillare sotto le luci di Natale,
come…

Ringraziare il cielo per tutto questo!