E ora vi racconto una storia…

…Quella di una valigia che gira di stazione in stazione, che molti trasportano, ma di cui in pochi (solo io!) hanno la combinazione!

Lei, però, ci crede nei suoi progetti e pensa che, se scorre un fiume dentro ad ogni cuore, arriveranno al mare prima o poi lei e i suoi progetti!

E’ la storia di un triangolo dalle punte di mare e rovine antiche…
Una punta è Palermo, che profuma di sale, una Roma, dalle mille meraviglie (ma anche ladrona!) ed un’altra è Venezia, con le sue maree e i suoi piccioni!

PUNTARAISIFIUMICINOMARCOPOLO!

E’ la storia di una mano ladra e di un pensiero positivo, della passione che fa crescere un progetto, della strada in salita e del vigore di percorrerla…

E’ la storia di ‘tutto è bene quel che finisce bene’ e di un ‘non vi dirò come finisce la storia -anche perchè non è finita mai!‘-, di un ufficio lost and found e del banco di prova di un praticante avvocato!

Abbiamo imbarcato, smarrito e ritrovato un bagaglio!

Non mancava nulla, ma era stato profanato il nostro cucciolo di trolley!
Una borsetta della pulizia fuori posto ed aperta, quanto basta per mandare fuori dal nastro trasportatore un bagaglio e riaverlo dopo 5 giorni!
Non c’era nulla da rubare in valigia e quindi, caro delinquente, vaffanculo!

E a te, cara compagnia… Beccati la mia bella lettera di reclamo e preparati a risarcire! 😉

PS presto vi allegherò una ‘lettera base (generale) di reclamo’… Spero non vi servirà mai, ma è sempre bene avercela! A disposizione per dritte di compilazione nei casi particolari!

Meravigliosamente lunedì!

Sempre contro corrente io!
In generale, scelgo sempre la parte opposta, la strada in salita, le onde di petto, la canoa contro corrente… E mi piace!

Anche oggi, amo il lunedì!
Che mi porta sempre aria nuova!
Novità! 😉

Mio lunedì, ma perchè ti odiano tutti?!

Io non capisco! :)

Sarà perchè io riesco a rimpinzare tutte le energie nel fine settimana!
Sarà perchè i miei amici sono proprio speciali!
…Perchè il mio fidanzato mi fa vedere tutto a cuori… A grossi cuori! 😉 [Splendido w.e.!]

Sarà quel che sarà, ma io sto una Pasqua! 😀

La fatica è innegabile, ma la fatica può esser vissuta in mille modi…
Io non sono stanca!

Buona fatica a tutti voi, allora! 😉

Class action!

Italiani, uniamoci!
Io proporrei una bella class action contro quella mezza cartuccia di Lippi!
M’è venuta l’ulcera, m’è venuta!
Io lo cito per danni a stò gabibbo che altro non è!
Ma l’avete visto tutto di rosso vestito che sembrava ‘Valentino’?!
Improponibile!

E sarà perchè i cari francesi c’han gufato, ma… At home Italy too! :/

E’ finito così il sogno mondiale!
Il mio momento di gloria al Politeama, avvolta come un salame in un tricolore, senza voce, sudata fradicia e col viso impiastricciato di verde, di banco e di rosso! :'( Uffa!

Miiih!

PS Però finitela di dire che è tutta colpa della Juve! M’offendo, cavolo! Grrr!

Tutto in te…

Perchè non lo facevo anche quand’ero all’università??

Ho finito un manuale di Diritto Amministrativo in due giorni!

Bè, è vero che di fatto risulta essere un ‘ripasso’, avendola già studiata proprio all’università la materia, è vero anche che amministrativo è ‘roba mia’! La mia specialità! Ed è altrettanto vero che leggere un libro dopo aver abitualmente lavorato al Tar e scritto atti amministrativi, è tutta un’altra storia!
Praticamente alle udienze ho acquisito, in questi mesi, tutto quello che teoricamente c’avevo messo ore ed ore di studio ad imparare… E per giunta in astratto! Come un dogma! Dato per buono, punto!

Mi chiedo, perchè non si fa pratica all’università?
Un tirocinio… Sarebbe molto, molto più utile financo di alcune lezioni!

Questo è un altro dei miei misteri personali irrisolti!
Non lo capirò mai perchè no!

Più tardi giocherà l’Italia!
E io sono pronta!
Loro?
Che ‘mi‘ facciano due reti così, tàttà, questi ragazzi, ch’io c’ho fretta di finire il manuale di Diritto Commerciale in altri due giorni! 😉
[Eh no! Ora non fare la sborona, Roberta! Che commerciale non è la tua specialità! ;)]

Ieri sera mi sono molto emozionata…
C’è stata la veglia (in stile simil scout!) per Frà Peppino!
Lunedì verrà ordinato sacerdote e a me sembra ieri quando eravamo in reparto insieme!
Se ci pensate, è una meraviglia: è successo a noi! Al nostro quartiere, alla nostra parrocchia, ad un ragazzo con cui ho giocato quand’eravamo più piccoli!
Non è proprio una roba difussissima una vocazione!
Mi sento quasi un’ ‘eletta’ e mi mette allegria, gioia!

‘O Signore, nulla senza di Te, ma tutto in Te’

Questo era il titolo della veglia e il mio augurio per Peppino è  che ogni cosa gli parli di Lui, che la sua vita sia in Lui, ogni giorno, con la stessa gioia nel cuore…

Yes, I turn! :D

Sto per correre ed afferrare violentemente la mia caffettiera perchè qui, gente, serve un doppio caffè… Forte, molto forte!
Continuo a studiare come una matta: è passato un treno e io ci sono salita in corsa, al volo! 😀
Quello che verrà, si vedrà!
Io, intanto, faccio la mia parte, con grinta e determinazione, come sempre!
Sono molto motivata, così tanto, che come al solito, non sento la stanchezza!
E poi mi affido a Lui…
E spero che la Sua volontà sia identica alla mia! 😀 ih ih! 😀

Giugno sta finendo… 😀
Acqua in booocca! 😉

Ti amo assai!

Studiare per un concorso…
Guardare i ‘sogni arrivare -e avverarsi!- leggeri’;
mischiarsi tra la folla del gay-pride;
incassare una rete e aver voglia di ficcare una vuvuzela da qualche parte a Lippi e ai N.Z.;
impastare pizza e divertirsi davvero tanto insieme a bella gente…

Pregare, sperare…

Sono molto, molto contenta! 😀

PS il biglietto ‘ti amo assai‘ non è un appunto mio… (Amore mio, sei speciale! <3)

Ci sono cose a cui non mi abituerò mai!

Come fare budella a ‘matapollo*’ una bella e fresca serata d’estate a Mondello…

Parcheggiare, esser felici di aver trovato rapidamente posto in un luogo dove il parcheggio è utopia, aver fretta di correre all’appuntamento con un amico che non vedi da tanto e…

Senti, senti… Attìa! Où! Stàiu parrànnu cù ttìa… A’ vò truvàri a màgghina quànnu tuàirni? Ma cuàmu sì sùirdu?**’

E fischi, urla e rumori per attirare la nostra attenzione, noi che avevam capito benissimo, ma ignoravamo quel porco di un posteggiatore abusivo in una delle più belle borgate di Palermo, piena zeppa di turisti, così chiccosa e con i carabinieri di quartiere a passeggiare al lungo mare!

I richiami animaleschi sono durati per circa 500 mt, finchè il porco non riuscì ad attirare l’attenzione di un altro suo amico porco, preposto alla adiacente piazzola di sosta… ‘Fièrma a cchìddu!***’, gli urlò e quello prontamente lo fece, frattanto il porco number one, grasso come un bue, era riuscito a raggiungerci…
Siamo tornati alla macchina, l’abbiam presa e ci siamo messi alla ricerca di un altro parcheggio!
Il nostro amico parcheggiò lì e, quando, a tarda notte, lo riportammo alla macchina, nessuno era lì a sorvegliarla!
Fossero almeno ‘professionali’ ‘sti stronzi!
Da noi voleva il danaro all’arrivo giusto per questa ragione, il nostro amico, con voce minacciosa, disse: ‘ò rituàrnu‘****…
Gli è solo andata bene, loro erano un bel gruppetto, non mi sarei stupita se fosse finita a botte e il cittadino malcapitato le avesse prese…

NON MI ABITUERO’ MAI!

* marce
** senti, senti, tu, sto parlando con te! La vuoi trovare l’automobile al tuo ritorno? Ma come sei, sordo?
*** ferma quell’uomo! (Che era Andrea, queste cose si discutono tra uomini!)
**** al ritorno