il buon momento.

Non esiste il buon momento. O forse si e questo non lo è.

Ma mi va di mettere in fila qualche pensiero ed è sempre un buon momento per ragionare.

Credo una cosa e fortissimamente ci credo:
uno è amico soprattutto quando è gioioso! Nei momenti belli! E’ bella la condivisione soprattutto nei momenti leggeri! Quelli che nutrono il cuore dell’altro.
Se tu cerchi un amico solo quando hai il cuore gonfio di stanchezza, per sfogarti (e inevitabilmente gonfi anche il suo di cuore. Ma un amico è felice anche se gli gonfi il cuore di pesantezza!), sei prevalentemente uno stronzo!
Se glielo gonfi di pesantezza, ma anche di gioia, quando sei felice, allora il cielo ti benedica! (O Dio, se ci credi, o Albero, se ti piace di più).

E questa è una cosa.

Poi…
la strafottenza mi urta il sistema nervoso.
Non ci posso fare niente.
Se sei strafottente, per me sei prevalentemente uno stronzo.
Se sei strafottente per le cose tue è un conto, se sei poco attento agli altri, per me sei uno stronzo, anche senza prevalentemente!

Farei due nomi, giusto per fare un esempio e rendere meglio il concetto, ma non lo farò.
E non lo farò non perchè m’affrunto, piuttosto perchè sarebbe un omaggio troppo grande. Uno spunto di riflessione troppo gratuito… E invece, accattativillo!

Sono polemica assai.
Lo so e mi piace.